13 maggio: Il Rotary di Tivoli restaura la Stele Mariana di Viale Arnaldi

Di: Gianni Andrei

Oggi, 13 maggio 2016, nell’ambito delle celebrazioni del 3231° Natale di Tivoli, è stato inaugurato il restauro della stele mariana di Viale Arnaldi, con una conferenza del prof. Vincenzo Pacifici su: "Il voto di Tivoli all’Immacolata" e la successiva Benedizione della Statua della Beata Vergine da parte di S.E. mons. Mauro Parmeggiani, Vescovo di Tivoli. Presente il prof. Giuseppe Proietti, Sindaco di Tivoli, diversi rappresentanti della stampa locale e tante tiburtine e tiburtini. 

Un particolare ringraziamento va al dottor Paolo Picchi, paesaggista e docente all’Università IUAV di Trento, e all’AIAPP Lazio (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) per lo schema di piantagione, la scelta delle specie arbustive ed erbacee e la messa a dimora di rose e altre piante, al Vivaio "Erre Emme" di Via Tiburtina Valeria km 35, che ha donato alcune piante, al maestro artigiano Marcello Silvestri, per la realizzazione della corona a dodici stelle, in rame, alla ditta EdilNicu per i lavori di ripulitura, restauro e impiantistica di nuova illuminazione.
Grazie infine alla Polizia Locale, ai Volontari dell’ANC di Tivoli e ai Padri Francescani della Parrocchia di Santa Croce, che hanno dato un fondamentale supporto all’evento ed alla storica cerimonia. 

TIBUR TUERE TUUM A MARIA IMMACOLATA

NEL III CENTENARIO del PUBBLICO VOTO MDCLVI – MCMLVI

“PROTEGGI TIVOLI TUA”

L'attuale stele mariana sostituì la preesistente edicola con affresco, che era conosciuta come "Madonna del serpente". 
L'attuale monumento all’Immacolata sul Viale Arnaldi fu fortemente promosso e voluto da Gustavo Coccanari e da don Adriano Roviscaldo Toto. 
La statua è opera dello scultore Agostino Stagatti.
Progettista e realizzatore della stele in travertino fu l'arch. Adolfo Petroselli. 
Il Monumento fu consacrato l’8 dicembre 1959 da SE mons. Luigi Faveri, Vescovo di Tivoli.

Oggi, 13 maggio 2016, è tornato a risplendere per iniziativa del Rotary Club di Tivoli,

nel 360° anniversario del Voto pubblico (1656 – 2016)

 

 

 

14 aprile: il Rotary ricorda con una pubblicazione i Tiburtini illustri e i luoghi a loro dedicati

Per promuovere in modo efficace l'amore per il proprio territorio è fondamentale conoscerlo, specialmente per le giovani generazioni.

Per questo motivo il Rotary Club di Tivoli si è fatto promotore e realizzatore di un opuscolo, che in cinquanta pagine, corredate da informazioni, indice cronologico e posizione toponomastica, ricorda moltissimi personaggi che hanno dato il loro nome a vie, scuole e luoghi significativi della nostra città.

In occasione del 3231° Natale di Tivoli, il 5 aprile del 2016, il libricino è stato donato a tutti gli alunni delle classi quinte delle scuole elementari di Tivoli, per mezzo dei loro rappresentanti intervenuti alla cerimonia di celebrazione e di consegna. 

I proventi derivati dalle libere offerte durante la distribuzione dell'opuscolo sono destinati al Restauro della Stele dedicata a E. Roesler Franz.

Il Rotary Club ringraziando il Presidente e redattore  Ing. Gianni Andrei e tutti coloro che sono intervenuti, spera che il ricordo di questi illustri Personaggi Tiburtini incrementi nei ragazzi ed anche nelle loro famiglie la conoscenza e l'amore per la città nella quale viviamo.

 

Un progetto per il Cis: dicembre 2015

Il   progetto   del   restauro   delle   finestre   esterne   della   sede   del   CIS   (Centro d’integrazione sociale) nella Villa Braschi  è stato portato a termine con successo.  

Il 10 dicembre del 2015 una delegazione di Rotariani si è recata presso la sede del CIS stesso per una sobria cerimonia d’inaugurazione.

Questo progetto è stato tanto più importante per due motivi: uno “storico” in quanto la collaborazione tra le due associazioni è di lunga data, possiamo ricordare, infatti, da parte del Club l’allestimento della sala per la musicoterapia e la cucina economica donata lo scorso anno dai ragazzi dell’Interact, ma sono solo due simboli di un’amicizia e di una collaborazione che si è dipanata nel corso degli anni; l’altro motivo più contingente è che il restauro delle finestre si è inserito in un più globale intervento di sistemazione dell’intero edificio, migliorando così la qualità urbanistica del sito. 

Un  po’  per  merito,  un  po’  per  una favorevole coincidenza,   il Rotary ha quindi  “valorizzato il territorio” come recita il nostro motto di quest'anno. 

16 aprile 2016: inaugurazione del Restauro della Stele dedicata ad E. Roesler Franz

Uno dei progetti che il Rotary Club ha portato a termine per ricordare la presenza di scorci e artisti che hanno reso, nei secoli, prezioso il nostro territorio è stato quello della realizzazione di un basamento dove è stata collocata dal pittore tiburtino Adolfo Scalpelli una stele in memoria del suo maestro.

Questa stele infatti indica il punto in cui l'acquerellista Ettore Roesler Franz ha dipinto alcune delle sue più belle opere, nella suggestiva cornice della via di Pomata, tra gli ulivi secolari e la splendida vista sulla campagna romana.

Nel corso del tempo, il basamento aveva cominciato a mostrare i segni dell'usura, causati dagli agenti atmosferici ed anche, purtroppo, altri segni lasciati sulla stessa stele da mani umane poco rispettose.

Il Rotary Club ha, quindi, completato la risistemazione dell'opera che è stata oggi inaugurata alla presenza del Sindaco Giuseppe Proietti e con l'assistenza dei volontari dell'ANC. 

Ringraziamo con l'occasione tutti coloro che partecipando agli eventi rotariani hanno permesso che fosse ulteriormente valorizzato uno dei tanti luoghi tiburtini abitati dalla bellezza della natura e dell'arte.

 

Serata con il Presidente Internazionale Ravi Ravindran il 27 Ottobre a Roma

Anche una significativa delegazione del Club di Tivoli, ha partecipato alla visita del Presidente Internazionale del Rotary per il corrente Anno Rotariano, Ravi Ravindran che si è svolta a a Roma il 27 Ottobre 2015

Quest’importante incontro, preceduto dall'incontro con tutti i Presidenti Rotary di Roma del Lazio e della Sardegna presenti, è stato una preziosa occasione non solo di confronto con i più alti vertici del Rotary International, ma è stato anche associato ad uno spettacolo di altissimo livello.

L'orchestra di Piazza Vittorio si è esibita nella Carmen in esclusiva per il Rotary in una performance di grandissimo valore e di intensa originalità

Seguendo l'esortazione del Presidente Internazionale ad essere "Dono per il mondo" il nostro Distretto 2080 verserà 20,00 € alla Rotary Foundation, per ogni rotariano e per ogni ospite, grazie a tutti quelli che hanno partecipato e ricordiamoci: End Polio Now, ormai basta poco.