Giovedì 31 agosto 2017: Conviviale.

I Soci del Club si sono riuniti per la seconda delle due conviviali “informali” che caratterizzano tradizionalmente il mese di agosto e che sono dedicate al rafforzamento dei legami di amicizia, allo scambio di vedute, ed alla progettazione degli eventi e delle attività dell’anno rotariano appena iniziato.

Giovedì 3 Agosto 2017: Conviviale

I Soci del Club si sono riuniti per la prima delle due conviviali “informali” che caratterizzano tradizionalmente il mese di Agosto e che sono dedicate al rafforzamento dei legami di amicizia, allo scambio di vedute, ed alla progettazione degli eventi e delle attività dell’anno rotariano appena iniziato.  

Giovedì 13 luglio 2017 : Conviviale Programmatica

La prima Conviviale dell’anno è stata dedicata alla presentazione, da parte del Presidente, della sua squadra di lavoro e delle linee guida che ispireranno la sua azione.

In particolare l’avv. Mattoni ha sottolineato l’importanza di seguire l’azione giovanile, sia seguendo e sostenendo i giovani del Rotaract e dell’Interact, sia portando l’azione rotariana, a livello divulgativo e formativo e di sostegno alle stesse, nelle scuole.
Ha anche anticipato nelle sue linee fondamentali, e chiesto quindi impegno e collaborazione, il primo importante progetto dell’anno, quello dell’organizzazione di un convegno dedicato a Marcello Conversi, un illustre tiburtino e scienziato nonché candidato al premio Nobel per le sue ricerche nel campo della fisica.
In continuità con quanto deciso nello scorso anno, si stanno portando avanti due progetti.

Il primo, in collaborazione con il CIS il centro che da decenni si impegna per l’integrazione delle persone portatrici di handicap con sede nella Villa Braschi a Tivoli riguarda la progettazione e l’esecuzione di una rampa che colleghi la parte superiore a quella inferiore della Villa, attualmente separate da alcuni scalini, rendendo così collegate e fruibili queste due parti ora separate da una barriera architettonica.
Il secondo riguarda l’illuminazione artistica  di due tra i più importanti campanili di Tivoli, quello della chiesa di Santa Maria Maggiore comunemente chiamata San Francesco e quello della Cattedrale del Duomo, così da dare risalto alla bellezza della nostra città caratterizzandone la skyline notturna e valorizzandone l’attrattività turistica.
Buon lavoro al Presidente, alla sua squadra, ed al Club tutto. 

Giovedì 20 luglio 2017: Caminetto

Il Caminetto di luglio ha visto i Soci riuniti a casa della sig.ra Franca e del Presidente Alessandro Mattoni, dove la cena “itinerante” in giardino ha alternato momenti di convivialità a momenti di performances recitative di alcuni soci che hanno lasciato in tutti un gradevole appagamento sia del corpo che dell’anima, ottimo viatico per iniziare l’anno sociale con lo spirito giusto.

I “Caminetti”, e cioè le Conviviali organizzate in casa dai soci, grazie alla disponibilità delle signore, non sono solo l’occasione per gustare prelibatezze culinarie difficilmente eguagliabili da qualsivoglia ristorante per varietà, bontà e cura nell’esecuzione, ma anche un fondamentale apporto ai progetti di Club in quanto efficaci veicoli per la raccolta dei fondi.

Un grazie sincero da tutto il Club.

Giovedì 15 giugno 2017: Conviviale con il past Magnifico Rettore dell’Università della Sapienza prof. Luigi Frati, sul futuro dell’università.

La conviviale conclusiva di questo intenso anno sociale ha visto la presenza di un relatore d’eccezione: il Prof Luigi Frati, per molti anni Magnifico Rettore dell’Università “La Sapienza” di Roma che grazie alla sua esperienza e profonda conoscenza del mondo universitario e dei possibili sbocchi lavorativi che esso può offrire, ci ha tracciato un quadro delle prospettive e delle possibilità che attendono i neo laureati.
Il titolo della relazione “Dove è che successo viene prima di sudore? Solo sul vocabolario” riassume metaforicamente quella che è la situazione attuale e cioè che in un mondo sempre più globalizzato e con un mercato del lavoro che offre sempre meno certezze e continuità, l’impegno da profondere per essere competitivi è sempre maggiore, indipendentemente da quanto richiesto dal corso di studi.
Lo studente deve essere consapevole che una volta laureato dovrà spendere le sue competenze acquisite rendendosi disponibile anche a continui spostamenti con buona probabilità in paesi esteri che offrono migliori prospettive non solo di lavoro ma anche di ulteriore formazione professionale.
Il Prof Frati essendo anche Presidente del prestigioso Istituto Pasteur Italia che grazie alla fondazione Cenci Bolognetti porta avanti la ricerca scientifica e la sua divulgazione, ci ha ricordato quanto questa divulgazione sia importante per gli istituti scolastici e quanto sia fondamentale quindi fornirli di ogni tipo di supporto didattico e tecnologico che aiuti i ragazzi a capire il valore e l’importanza della scienza sia per il suo impatto sulla vita di tutti, sia come personale piacere e valorizzazione di sé attraverso l’esercizio della conoscenza.
Il Club, ringraziando doppiamente il relatore, si è quindi impegnato a costituire una commissione per elaborare un progetto rivolto alle scuole in partnership con L’Istituto Pasteur.
Alla fine di questa importante serata, il Club ha ricevuto i saluti ed i ringraziamenti dell’ospite del progetto dello Scambio Giovani Sarah Dwerklotte proveniente dall’Oklahoma, negli U.S.A. che ha fatto parte per un anno della “famiglia” rotariana essendo stata ospitata in casa di soci e di altre famiglie che hanno aderito al progetto che il Rotary International porta avanti grazie ai Rotary Club locali in molte parti del mondo.