Cerimonia di consegna attestati del progetto defibrillatori: Il sindaco ci riceve.

Nella Sala Rossa di Palazzo san Bernardino Sabato 21 Giugno 2014 il Rotary Club per tramite della presidente Anna Maria Mancia, ha consegnato gli attestati di frequenza di un corso organizzato dal Rotary e dalla  Croce Rossa Italiana e coordinato dal dottor Giangiuseppe Madonna per l’uso dei defibrillatori per il pronto intervento cardiologico donati lo scorso anno ai Carabinieri, alla Polizia di Stato ed ai Vigili Urbani operanti sul territorio di Tivoli.  La cerimonia, alla presenza del Sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti, si è aperta con il saluto della presidente del Rotary, che ha esordito ringraziando le istituzioni nella persona del sindaco, dott. Giuseppe Proietti e del comandante della Polizia  dott.sa Chiaramonte, e degli intervenuti per rappresentare rispettivamente i Vigili Urbani e la Croce Rossa Italiana, Cesare Baste ed Angelo Proietti Spilo, ed ha a poi espresso il suo piacere nel ritrovarsi a concludere l’anno rotariano, ad un anno di distanza, con il completamento di questo importante progetto. 

Uno degli scopi precipui del Rotary, ha ricordato infatti la presidente, è l’intervento sul territorio di appartenenza.

In questo contesto, dopo avere donato i defibrillatori era fondamentale, perché il servizio alla comunità fosse efficace ed operativo, che si completasse anche la  formazione per il loro uso,  affinchè il servizio alla comunità si concretizzasse in uno dei settori fondamentali per la stessa e cioè la sicurezza sanitaria.  L’acquisizione di questi strumenti e competenze se usati bene ed   in modo tempestivo possono salvare vite umane. 

Tutto ciò è in accordo anche con il motto che ha contraddistinto l’azione del Rotary International per quest’anno: “Vivere il Rotary, cambiare vite”.

La parola è passata quindi al sindaco di Tivoli, con un intervento breve ma significativo che riportiamo testualmente di seguito: “E’ un piacere essere qui oggi e ricordare che sono molto importanti questi interventi sui quali si fonda la convivenza civile. Perché lo dico?  Perché i limiti delle risorse finanziarie pubbliche, che si presume non aumenteranno nel breve periodo richiedono a chi vuole e può operare al servizio degli altri di fare tutto questo. Il Rotary, anche su Tivoli - il Rotary ha operato in passato in diversi settori, nella salvaguardia del patrimonio artistico e  culturale, interventi nel sociale, ha operato spesso fuori, anche in altri continenti – ora il Rotary non solo quello di Tivoli, da un po’ di tempo deve prestare anche più attenzione purtroppo anche più di quella che ha già prestato fino ad ora, anche al territorio di cui è espressione,  perché anche qui cominciano ad arrivare gli effetti della crisi economica, dell’insorgere delle nuove povertà dei bisogni che crescono in maniera esponenziale delle fasce più deboli della comunità territoriale. E quindi è veramente con un enorme senso di ringraziamento che mi rivolgo al Rotary per quello che ha fatto, per questo progetto;  e naturalmente  alle istituzioni, che sono poi i referenti dei cittadini, per quello che potranno fare, anche grazie a questo piccolo contributo che il Rotary ha dato loro. Unisco il mio ringraziamento a tutti coloro che in prima persona sono stati portatori di questo contributo specialistico, ma del quale ormai non si può quasi più fare a meno in una società civile che voglia dirsi tale e che oltretutto reca un aiuto prezioso anche alla struttura deputata all’intervento sanitario, cioè l’ospedale, alleggerendola di tutti quegli interventi che, non richiederebbero se opportunamente affrontati, come in questo caso, un intervento diretto della struttura ospedaliera.  Grazie davvero quindi, a nome della città e vi prego di continuare su questa strada” Si è quindi proceduto alla consegna degli attestati che sono stati assegnati agli operatori della Polizia di Stato e dei Vigili Urbani che hanno frequentato con successo i corsi, avendo i  Carabinieri provveduto alla formazione con corsi interni.

La cerimonia si è conclusa con i saluti della presidente e l’augurio di una sempre più intensa ed efficace sinergia tra il Rotary , le istituzioni e le forze attive e propositive operanti sul territorio tiburtino."